categoria azienda Studio Gambini
logo Studio Gambini
Studio Gambini
Amministrazioni Condominiali
Amministrazioni Condominiali

AMMINISTRAZIONE

CONDOMINIALE




L’amministrazione e la gestione di condomini nel capoluogo lombardo rappresenta la principale attività dello Studio Gambini, situato in via delle Forze Armate, 230.



L’amministratore di condominio dello Studio Gambini svolge tutte le mansioni previste nel pieno rispetto della normativa in vigore e delle volontà dei condomini, oltre ad essere regolarmente registrato all’ANACI di Milano come professionista abilitato.


Chi è

l'Amministratore di Condominio


L’amministratore di condominio è una figura professionale eclettica, che possiede competenze di diritto, fiscali e tecnico-manageriali, tutte improntate a fornire un supporto completo.


L’amministratore di uno stabile, inoltre, secondo quanto imposto dalla norma italiana, rappresenta l’organo esecutivo del condominio.


Dal 2013 è stato introdotto l’obbligo della figura professionista, sostituendo il precedente metodo “fai-da-te” che aveva posto alcune problematiche di gestione. Da quel momento, quindi, il ruolo dell’amministratore è previsto dal Codice Civile e comporta responsabilità di natura civile e penale.









Quali sono

i Requisiti


La legge italiana ha stabilito alcuni requisiti obbligatori per svolgere l’attività di amministrazione di uno stabile.


Tra essi figurano la fedina penale pulita, l’acquisizione del diploma di scuola superiore e la comprovata frequentazione dei periodici corsi di aggiornamento.

Chi nomina

l'Amministratore condominiale


La nomina dell’amministratore di condominio spetta ai condomini, che devono essere almeno otto e devo obbligatoriamente rappresentare la metà del valore dello stabile nel quale risiedono.


Una volta eletto, il neoamministratore condominiale deve specificare i propri dati anagrafici ed il compenso, altrimenti si ritiene la nomina nulla.


Nel caso di mancata nomina da parte dei condomini, per maggioranza non raggiunta, l’assemblea può interpellare l’autorità giudiziaria affinché intervenga e provveda all’elezione di un amministratore.


L’incarico di un amministratore di condominio dura di norma dodici mesi e il secondo anno, salvo specifica richiesta di revoca, il contratto è automaticamente rinnovato.


I principali compiti

di un amministratore condominiale


L’amministratore di condominio ha l’importante ruolo di garantire il vivere civile all’interno dello stabile di sua gestione, assicurandosi che tutte le regole vengano rispettate e che le deliberazioni dell’assemblea condominiale, convocata annualmente, siano portate a compimento.


A questo proposito, l’amministratore deve disciplinare l’uso delle parti comuni dell’edificio e provvedere alla loro manutenzione in caso di necessità.


Inoltre, l’amministratore di condominio ha l’obbligo di conservare tutta la documentazione relativa al proprio operato, fornire l’attestazione dei pagamenti al condomino che ne faccia richiesta, redigere i rendiconti condominiali e convocare l’assemblea per la relativa approvazione entro sei mesi da quella data.








Registri condominiali

condominiali


Tra i principali obblighi di un amministratore condominiale figura la tenuta dei registri del condominio, nonché la loro diffusione, previa richiesta del singolo condomino.


Al momento, la normativa in materia prevede l’esistenza di quattro registri diversi:


  • Registro anagrafico, nel quale sono riportati i dati catastali delle unità abitative e le informazioni sui proprietari
  • Registro dei verbali delle assemblee
  • Registro di nomina/revoca dell’amministratore
  • Registro di contabilità, che annoti entrate ed uscite in ordine cronologico









Cos’è

l’ANACI?




L’ANACI è la più grande associazione di amministratori di condominio in Italia e conta 8.000 professionisti nelle varie località che gestiscono dai 50 ai 100 stabili ciascuno.




Nata nel ’95 dalla fusione tra ANAI e AIACI, due ex associazioni nazionali di amministratori di condomini e immobili, oggi è attiva in tutte le provincie italiane, dove organizza periodicamente corsi di formazione e qualificazione per i propri iscritti che intendono incrementare le proprie conoscenze nel campo immobiliare e amministrativo.


L’associazione, consapevole della rilevanza assunta ultimamente dall’amministratore di condominio, svolge anche un’intensa attività di aggiornamento dei propri iscritti, soprattutto in relazione alle leggi in costante mutamento.